Rassegna delle market news Maggio 2019

Gas Naturale

Le importanti importazioni dei gasdotti e le quantità costantemente elevate di importazioni di gas naturale liquefatto (GNL) in Europa mantengono bassi i prezzi per le consegne nei prossimi 3 mesi. Sul TTF, mercato olandese di riferimento, il prezzo del gas nel maggio 2019 per la consegna a giugno 2019 (prodotto Month-Ahead) è stato di circa 13,24 €/MWh a maggio rispetto ai 21,60 €/MWh di maggio 2018 per la consegna a giugno 2018. Il grafico sottostante rappresenta il livello dello stock di gas in Europa negli ultimi cinque anni. L’unità di stock del gas è miliardi di metri cubi (Bcm). Come si può osservare, alla fine di maggio, lo stock è nettamente superiore agli ultimi quattro anni. Questo spinge i prezzi verso il basso.

Elettricità

Per il 2020 e il 2021, i prezzi del carbone e del gas sono diminuiti e quindi hanno favorito la produzione di elettricità carboniosa: in conseguenza, i prezzi dell’elettricità sono calati. Per il 2020, il prezzo era di circa 48,8 €/MWh in Germania. Per le consegne ravvicinate di maggio, i prezzi sono aumentati a causa della bassa produzione di carbone e gas. Nei paesi dell’Europa occidentale, la produzione di energia rinnovabile è aumentata del 10% rispetto all’anno scorso.

CO2

I prezzi dei diritti di emissione di CO2 si sono ridotti a 25,84 €/t per la produzione del prossimo anno, in particolare a causa della diminuzione dei prezzi del gas che richiede meno diritti di CO2 rispetto al carbone.

Olio

Nel mese di maggio, i prezzi del petrolio si sono abbassati con un’accelerazione alla fine di maggio, arrivando a 59,45 $/b finale per il Brent, il prodotto europeo di riferimento. Questo è il prezzo più basso da 5 mesi. Alti US stock e una produzione importante spiegano questa tendenza. Le recenti tensioni nel Golfo di Oman tra USA e Iran hanno iniziato a invertirlo.

Carbone

Durante il mese di maggio, la caduta del gas, i prezzi del petrolio e l’aumento delle scorte di carbone hanno fatto scendere i prezzi mondiali del carbone per le consegne a breve termine. La stessa tendenza è stata osservata per consegne più distanti con un benchmark API2 che ha raggiunto il prezzo più basso in due anni: 63,50 $/t.

Macroeconomico e Forex

L’economia mondiale ha un forte impatto sui mercati dell’energia. Nel mese di maggio è stato previsto un trend di recessione negli Stati Uniti a causa dell’aumento del protezionismo.

Gas Naturale

I livelli di stock storicamente elevati, le importazioni massive di GNL e le robuste importazioni via pipeline hanno mantenuto i contratti prompt sotto pressione ribassista durante maggio, trascinando i prezzi vicino alla nostra stima dei costi del GNL US consegnato in Europa. I prezzi TTF month-ahead sono stati in media di 13,24 €/MWh a maggio, rispetto ai 14,94 €/MWh di aprile e 21,60 €/MWh di maggio 2018.

A maggio i prezzi in calo del carbone hanno continuato a pesare sulla curva TTF. Anche il brusco calo dei prezzi indicizzati dal petrolio ha pesato sulla parte più lontana della curva; ma le prospettive di una domanda stabile di gas in Europa, a causa del progressivo esaurimento del carbone e del nucleare e del rallentamento della crescita globale della liquefazione a partire dal 2021, hanno continuato ad essere degli elementi di sostegno.

L’apporto di GNL continua ad appiattire la curva TTF. Lo spread TTF Cal2020-Cal2024 è sceso a 48 cent l’11 giugno, 1,5 €/MWh più basso dal 1 ° maggio e di quasi 5 €/MWh più basso dall’inizio del WIN18.

Elettricità

I contratti power Year-ahead sono diminuiti piuttosto lentamente a maggio con costi del carburante più bassi. Il contratto tedesco Cal20 era in media di 48,8 €/MWh e il contratto francese Cal20 era in media di 51,8 €/MWh. I fondamentali spot power sono stati piuttosto ribassisti a maggio con una diminuzione della generazione di energia complessiva, e in particolare dei combustibili fossili. Nei paesi dell’Europa occidentale, la produzione di energia rinnovabile è aumentata del 10% rispetto allo scorso anno.

CO2

I prezzi delle EUA sono diminuiti a maggio a 25,84 €/t (contratto Dec + 1), dopo la fine degli acquisti di conformità, e sotto la pressione dei fondamentali ribassisti, in particolare i prezzi del gas al ribasso. I prezzi da allora sono rimasti supportati al di sopra delle soglie tecniche chiavi, nonostante le minori emissioni da un anno.

Olio

I prezzi dell’olio si sono mantenuti stabili nel mese di maggio (con una lieve tendenza al ribasso) ma sono calati del 10% alla fine del mese, stabilendo il nuovo minimo degli ultimi 5 mesi ad inizio giugno, 59,45 $/b per il Brent e 50,6 $/b per WTI. Il sentimento è recentemente tornato rialzista poiché, a parte le aspettative di estensione degli accordi OPEC nei prossimi giorni, l’attacco a due navi cisterna nel Golfo di Oman ha ravvivato i timori di un nuovo confronto USA/Iran.

Carbone

Le esportazioni di carbone stabili, il calo dei prezzi del gas in Europa e in Asia, l’aumento delle scorte di carbone in Cina e in Europa a seguito di una generazione bassa a carbone e finalmente dei prezzi del petrolio bassi hanno trascinato verso il basso i prezzi del carbone a maggio. I prezzi API2 CIF ARA sono ora scambiati vicino al valore di 50 $/t, un livello non visto dal 2016. Sulla curva, i prezzi dell’API di 2 anni hanno toccato un nuovo minimo da due anni a 63,50 $/t.

Macroeconomico e Forex

La crescita globale continua ad indebolirsi e le prospettive si deteriorano, mentre il commercio globale viene danneggiato aumentando il protezionismo. L’inversione della curva dei rendimenti alimenta i timori di recessione negli Stati Uniti. Le aspettative sui tagli dei tassi della Fed sono in aumento. I rischi sull’EUR / USD sembrano ora rialzisti.